Monthly: marzo 2019

COMUNICATI

Convegno Uniphelan “comuniCAA con me”

“è possibile parlare per comunicare; è possibile comunicare senza parlare. Ciò che è impossibile è non comunicare” Stella Di Domenico – Presidente UniPhelan

Dott. Stella Di Domenico Presidente Uniphelan Onlus

Il 20 Marzo, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, si è tenuto il Convegno “ComuniCAA con me” organizzato da Uniphelan Onlus e voluto fortemente dal Sottosegretario di Stato con delega alla Famiglia e Disabilità Vincenzo Zoccano. Un evento, questo, di grande importanza per chi, come mia figlia Uma, non può utilizzare uno strumento di comunicazione naturale come la “parola”. Accanto agli interventi più “tecnici”,  abbiamo ascoltato storie di vita quotidiana, di vita vissuta. Con questo Convegno abbiamo voluto affrontare tutti gli aspetti legati alla Comunicazione non verbale, mettendo in luce sia le difficoltà che incontra  quotidianamente la famiglia di un bambino con bisogni comunicativi complessi,  sia gli strumenti necessari affinché si possa realizzare una vera e piena inclusione di questi ragazzi nella società.

 

 

Il CAAmaleonte Onlus

 

Qui di seguito pubblichiamo un estratto dell’intervento di Simona Trenca, Vicepresidente de Il CAAmaleonte Onlus e mamma del piccolo Matteo:

“..voglio sottolineare dei punti importanti:LA CAA MI HA PERMESSO DI CONOSCERE MIO FIGLIO, La CAA è lo strumento per una vera inclusione, e voglio dire che la CAA funziona a casa, funziona a terapia ma che è quanto mai necessario far uscire fuori dal triangolo scuola-terapia-famiglia questa metodologia di comunicazione proprio per arrivare ad una vera inclusione che non sia un’ esercitazione o una terapia.

E così che è nata la nostra Onlus e con questa finalità.

Abbiamo iniziato traducendo libri.

Per quanti libri comprassimo in libreria, non sempre trovavamo tutti i libri della nostra tradizione, quelli che solitamente si leggono ai bambini della loro età. Così abbiamo iniziato a pensare di integrare con quello che non trovavamo in modo che potessero portare questi libri nella biblioteca di classe, condividerli e prestarli liberamente.

Abbiamo subito dopo iniziato ad integrare i libri con delle schede di comprensione, e col passare del tempo la Onlus si è ben presto caamaleonticamente modificata, com’è la sua natura, per adattarsi alle necessità sempre più esigenti e complesse che di volta in volta si prospettano.

Quella condivisione abbiamo cercato,quindi, di farla uscire della scuola.

La CAA ci ha dato tanto e ci crediamo a tal punto che abbiamo un obiettivo ben chiaro da perseguire che è una sfida tanto ambiziosa quanto mai necessaria: abbattere i muri di casa e dei centri di riabilitazione dove spesso è confinata per essere uno strumento di vera inclusione, di cui si parla tanto ma che di cui di fatto se ne trova ben poco riscontro nella realtà.

Dobbiamo cavalcare l’onda della potenza e delle potenzialità che questo canale comunicativo.

Molto spesso viene chiesto alle famiglie “perché non lo porti alle feste di compleanno? Perché non lo porti a teatro? Perché non lo porti in giro per Roma?”

Inlcusione non è “appoggiare” un bambino in un contesto o in una situazione ludica non adatta a lui, perché può diventare un momento di frustrazione per il bambino stesso e di dolore per la famiglia solo per poter dire “io ce l’ho portato”.

Vogliamo vedere i nostri bambini ridere ad uno spettacolo di burattini, incuriosirli in una passeggiata per Roma, farli stare sereni e divertirli ad una festa di compleanno.

E tutte queste esperienze la CAA ci permette di viverle e farle vivere a questi bambini non da soli con la propria famiglia, ma in mezzo ed insieme agli altri bambini. INSIEME nel vero senso della parola, non forzandoli in un contesto ed in una situazione che non gli appartiene come spesso, per voglia di normalizzare, li si costringe a stare. E’ questa l’inclusione ed è a questa che dobbiamo tendere attraverso la CAA.

Vogliamo dare dei momenti di infanzia a questi bambini perché, in fin dei conti, prima di essere disabili, sono solo BAMBINI ed hanno il diritto di vivere la loro infanzia.” 

locandina

Dott. Stella Di Domenico,Dott. Maura Cappellini , Dott. Pamela Pompei, Dott. Claudia Cecchini

 

Dott. Michela Galdieri – Dott. Elisa Artosi

 

Prof. Maurizio Sibilio

 

Vincenzo Zoccano Sottosegretario di Stato con Delega alla Famiglia e Disabilità

 

Dott. Andrea Venuto Disability Manager Roma Capitale

 

 

 

 

 

 

COMUNICATI

Comunicato – Convegno Uniphelan ComuniCAA con me

 “ComuniCAA con me! La Comunicazione Aumentativa e Alternativa, la più grande forma di dialogo per le persone non verbali”

Il 20 Marzo nella “Sala Polifunzionale” della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalle ore 15 alle ore 19:30 (Largo Chigi 19 –ingresso via Santa Maria in Via) si terrà il Convegno “ComuniCAA con me! La Comunicazione Aumentativa e Alternativa, la più grande forma di dialogo per le persone non verbali” , organizzato da Uniphelan Onlus.

Il convegno rappresenta un’opportunità per sensibilizzare/formare le Istituzioni sul tema della Comunicazione per le persone con disabilità cognitive /non verbali. Tra i temi trattati: Storia della CAA; le difficoltà di accesso alla CAA dal punto di vista del genitore; l’Assistente alla Autonomia ed alla Comunicazione in Italia; il riconoscimento della CAA in Italia; la CAA a scuola; CAA e riabilitazione logopedica; costi di riassorbimento personale ASACOM all’interno degli Enti Locali.
ComuniCAA con me! è un’ occasione di crescita, un vero e proprio laboratorio di idee dove far convergere conoscenze, testimonianze, aspettative e peculiarità della CAA.

Aprirà il Convegno il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega alla Famiglia e Disabilità Vincenzo Zoccano che ha fortemente voluto questa iniziativa offrendo ad Uniphelan la possibilità di organizzare l’evento nella prestigiosa location presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’evento è gratuito
Per info e prenotazioni inviare email a presidenza@uniphelan. it ( specificando nome, cognome e data di nascita) entro e non oltre il 17 Marzo (fino ad esaurimento posti)

*Abbigliamento consono

ComuniCAA con me